managed services provider e it manager

IT Manager e MSP insieme per proteggere e far crescere l’azienda

Un’azienda che eroga servizi IT (come la nostra) non deve occuparsi solo di tecnologia. Non dico che questa sia marginale, ma sicuramente è il secondo passaggio del percorso che intraprendiamo con un cliente.

Prima ci sono le relazioni umane

Per quanto il nostro lavoro sia fatto di bitdi procedure e di freddi apparati hardware, se non riusciamo a sciogliere il primo nodo che ci si presenta, difficilmente il rapporto con tra noi ed un’azienda cliente andrà avanti.  

E il primo nodo è questo: il rapporto tra i Responsabili IT e il fornitore di servizi IT è come quello tra i genitori e i nonni di un bambino

I genitori hanno bisogno dei nonni. Da soli – nella società moderna – non possono fare fronte a tutte le esigenze del bambino. Lavorano tanto, sono costantemente sotto pressione e devono poter affidare quanto a loro di più caro a persone di cui si fidano ciecamente.

Anche perché, sempre grazie ai tempi in cui viviamo, le esigenze del bambino sono diventate molte di più e sono più complesse di sempre. 

I genitori, però, vorrebbero poter fare tutto da soli. Essere gli unici punti di riferimento per il bambino.

Il timore, credo, nasca dal fatto di essere visti come un genitore non “perfetto”, come se chiedere aiuto enfatizzasse le loro mancanze (ma chi non ne ha?) 

In questa analogia da Modern Family, se non fosse chiaro, l’IT Manager è il genitore, l’MSP è il nonno e l’azienda è il bambino (ovvero la cosa più preziosa).

Da questo strappo interiore (“Vorrei fare da solo, ma so che fisicamente non posso”) nasce lo scontro: io, IT Manager, so di aver bisogno di te, MSP, ma non vorrei averne bisogno. Devo fidarmi di te, che hai più esperienza e puoi supportarmi, ma non resisto alla tentazione di oppormi.

Io nonno (MSP), d’altro canto, devo impegnarmi a rispettare il “territorio” e resistere alla tentazione di salire in cattedra. 

Insomma, la relazione è una di quelle complicate

Un famoso nonno televisivo diceva così “Ricorda, quello che tu sei io sono stato, quello che tu sarai io sono” o qualcosa del genere. 

Significato? Cerchiamo di andare d’accordo, perché c’è solo da guadagnarne.

IT Manager e MSP hanno lo stesso obiettivo, e hanno bisogno l’uno dell’altro per raggiungerlo

L’IT Manager conosce infrastruttura e azienda come le sue tasche, l’MSP ha dalla sua l’esperienza diversificata e un team intero su cui fare affidamento. 

Il mondo lì fuori è già abbastanza brutto senza che ci si metta a fare la guerra anche tra di noi. Non ci sono vincitori in una battaglia come questa, solo un’azienda che si troverebbe sprovvista del giusto supporto.  

Come MSP ci impegniamo ogni giorno ad essere “i nonni ideali” dell’infrastruttura IT dei nostri clienti.

A volte collaboriamo con “genitori” aperti a questo supporto, altre volte dobbiamo fare uno sforzo extra. 

Ne vale la pena? Sempre. 

Perché ciò che conta è mantenere sicure e operative le aziende dei nostri clienti.

Vera Tucci
Vera Tucci
v.tucci@t-consulting.it

Co-fondatrice della T-Consulting, in equilibrio tra il rigore dei numeri e la creatività della comunicazione. Non potrei fare un backup se ne andasse della mia vita, ma scrivo di ciò che più conosco e mi appassiona: efficienza, innovazione, sviluppo aziendale, e parità di genere.