Bando vocher digitalizzazione i4.0 bis romagna

Bando per voucher digitali I4.0 bis: intraprendi la digitalizzazione della tua azienda a costi contenuti

Vorresti mettere in sicurezza la tua azienda e fornire ai tuoi collaboratori gli strumenti innovativi giusti per lavorare al meglio, aumentando la loro produttività? La Camera di Commercio della RomagnaForlì-Cesena e Rimini ha approvato un nuovo bando per promuovere la digitalizzazione delle PMI, per aiutarti concretamente ad intraprendere questo percorso.

Fantastico, ma di che cifra parliamo? Come posso ottenere i finanziamenti per la trasformazione digitale della mia azienda?

Sono stati stanziati € 230.000 per l’acquisto di beni e servizi connessi all’introduzione di nuove tecnologie, quali soluzioni per la manifattura avanzata e additiva (Industria 4.0), realtà aumentata, Industrial Internet, IoT, cloud, cybersicurezza, Big Data e Analytics, Intelligenza Artificiale: dentro queste categorie ricade gran parte di ciò che serve per lavorare al meglio, con strumenti che rendono la tua azienda competitiva, efficiente e sicura.

Attenzione però: questo bando integra il precedente (di cui abbiamo già parlato qui), che è in scadenza il 17/10/2018 e le domande per il bando integrativo sono già aperte da ora!

Entro quando devo presentare la domanda?

Le richieste di voucher devono essere presentate prima dell’avvio dell’attività oggetto dell’agevolazione, esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 8:00 del 15/10/2018 alle ore 21:00 del 30/11/2018. Potrebbe verificarsi la chiusura anticipata del bando per esaurimento dei fondi disponibili: quindi, se non sei riuscito/a ad inviare domanda in tempo, ecco la tua occasione!

T-Consulting può aiutarmi?

Certamente! Compila il form qui sotto comunicandoci il progetto che vorresti realizzare oppure, più semplicemente, raccontaci cosa vorresti migliorare all’interno della tua azienda e saremo noi a darti i giusti consigli in funzione della nostra esperienza. Aspettiamo il tuo messaggio!

Autorizzo il trattamento dei dati come previsto dalla Privacy Policy.

Kaseya Connect 2018

Kaseya Connect 2018: T-Consulting ad Amsterdam, tra servizi gestiti e GDPR

Quali sono i 3 motivi più validi per uscire dal proprio ufficio e partecipare ad un evento in un altro paese europeo?

  • Imparare qualcosa di nuovo;
  • Incontrare altre persone che fanno il tuo stesso lavoro e con le quali puoi confrontarti;
  • Conoscere quale sarà la roadmap di uno dei partner più strategici per la tua azienda;

Tutto questo per noi è stato il Kaseya Connect 2018 di Amsterdam: un’occasione unica per approfondire il tema dei Servizi Gestiti, in una cornice ricca di ispirazione e motivazione.

Partiamo dal principio: Kaseya è uno dei leader mondiali per quanto riguarda le soluzioni usate dagli MSP come T-Consulting (non sai cos’è un MSP? È un Managed Service Provider. Se vuoi saperne di più, non preoccuparti… ne parleremo a breve più a fondo!) per la gestione e il monitoraggio delle reti e delle infrastrutture informatiche dei loro clienti.

Nella nostra azienda, le tecnologie Kaseya sono alla base del servizio GlobalCare, con il quale gestiamo e monitoriamo completamente le infrastrutture informatiche che i nostri clienti ci affidano.

Perché abbiamo partecipato a questa convention?

Perché ad oggi la soluzione di Kaseya è integrata in maniera nativa con una ricchissima suite di soluzioni complementari da rendere la gestione dei sistemi IT completamente proattiva e capace di garantire la continuità operativa, anche delle reti più complesse. A farla da padrone durante questo ultimo Kaseya Connect però è stato il tema sovrano del 2018: il GDPR, che regola il trattamento dei dati non solo dal punto di vista della privacy ma anche della sicurezza del dato stesso. È infatti necessario proteggere l’accesso non autorizzato ai dati con tutti i mezzi a disposizione, ed essere in grado di monitorare i processi così da poter individuare eventuali attacchi e furti di dati, da comunicare alle autorità competenti.

È su questo che le prime sessioni si sono concentrate: in tanti sappiamo che il regolamento è entrato in vigore il 25 maggio 2018, ma quanti sanno cosa è successo dopo? Quante segnalazioni di inadempienze sono avvenute e soprattutto, quali sono state le conseguenze per le aziende?

Questi e altri temi legati alla sicurezza sono stati quelli maggiormente discussi, perché ancora ad oggi ben il 30% dei casi di perdita di dati sono dovuti ad errori umani: quindi la sensibilizzazione ai temi di cybersecurity resta tra le priorità principali delle aziende IT che hanno il dovere di supportare i loro clienti nella formazione di chi entra in contatto con i dati nella quotidianità.

Come si stanno comportando le PMI nei confronti di GDPR e sicurezza informatica

Le PMI stanno adottando sempre più rapidamente le soluzioni tecnologiche più avanzate, consci del fatto che solo così potranno garantire la massima efficienza al loro business e il pieno adempimento alle normative vigenti.

La strada da seguire è chiara a tutti:

Utilizzare sempre di più le tecnologie che tutte le aziende hanno a disposizione in base alle loro esigenze, mettendo in sicurezza l’intero patrimonio informativo dell’azienda (primi tra tutti i dati! Sia da attacchi di cyber criminali che da un’errata gestione degli stessi) e, primo fra tutti, affidarsi a professionisti in grado di gestire e proteggere il tuo business.

Il viaggio formativo continua: T-Consulting vola a Barcellona

Prossima tappa, Barcellona! Ci vediamo al DattoCon2018. Cos’è Datto? Noi la consideriamo la migliore soluzione per la continuità operativa delle PMI che, con costi assolutamente sostenibili, ti farà dormire sonni tranquilli.

Ne parliamo questa settimana in occasione del mese della sicurezza Informatica! Se vuoi, intanto, puoi dare un’occhiata all’eBook gratuito che abbiamo preparato per raccontarti come funziona la soluzione di Datto.

 

 

Achab Aclub 2018

T-Consulting ha partecipato ad Aclub 2018: innovazione, sicurezza informatica e servizi gestiti per clienti più soddisfatti

Per tutti, un corso di formazione è un’occasione imperdibile sia per aumentare la conoscenza del proprio settore, sia per confrontarsi con colleghi da tutta Italia e migliorare così le soluzioni offerte alle aziende. Ed è quando la formazione si unisce alla condivisione delle esperienze personali con colleghi di tutto il Paese che diventiamo consapevoli di aver partecipato ad un evento davvero unico.

Questo è Aclub, un evento di 2 giorni organizzato di Achab Spa – “distributore di software e soluzioni che permettono alle PMI italiane di costruire infrastrutture ICT flessibili, efficaci ed economicamente convenienti” – che riunisce ogni anno oltre 100 aziende specializzate nell’erogazione di servizi IT per le aziende.

Un evento davvero interessante, tra servizi gestiti, GDPR, Blockchain e sicurezza informatica

Cos’ha di speciale questo evento? Prima di tutto, è stato ricchissimo di contenuti: in 2 giorni abbiamo avuto la possibilità di ascoltare esperti tecnici e leader di diversi settori dell’Information Technology per conoscere cosa ci riserva il mercato dei servizi IT gestiti, che già da tempo presidiamo ma che mese dopo mese andiamo a migliorare.

Non solo “tech“: esperti legali e accademici hanno fatto il punto su tematiche al centro delle conversazioni quotidiane, come la gestione delle email in accordo con il GDPR e la tecnologia Blockchain (lo sapevate che esiste un mondo al di là dei Bitcoin?!). Conoscere in profondità le nuove tecnologie è fondamentale per carpirne le potenzialità e proporle ai clienti, al fine di generare valore reale rispondendo in maniera innovativa ad esigenze concrete.

Durante l’evento, abbiamo ricevuto risposte a domande per le quali avevamo bisogno di un confronto esterno, come:

  • Quali sono i nuovi strumenti che ci faranno migliorare il servizio offerto ai nostri clienti?
  • Come potremo rendere ancora più preciso e puntuale il nostro supporto tecnico?

E, fatecelo dire, il 2018 finirà in maniera scoppiettante e renderà l’inizio del nuovo anno ancora più ricco di novità, vicine alle più moderne esigenze di business e, soprattutto, volte a semplificare le adempienze normative e a garantire l’operatività della tua azienda anche in casi estremi (come disastri o guasti importanti all’infrastruttura informatica).

Continuiamo a crescere, perché in T-Consulting abbiamo un unico obiettivo: rendere i nostri clienti entusiasti di lavorare con noi.

Il futuro di T-Consulting: alzare ancora l’asticella sulle competenze tecniche e garantire un supporto tecnico quotidiano di livello ancora più elevato

Aclub ci ha ispirato e, cavalcando quest’onda innovatrice, stiamo andando ad Amsterdam! Oggi inizia il KaseyaConnect, convegno europeo di Kaseya, leader di settore per la gestione delle infrastrutture IT.

Hai già scelto il nostro servizio GlobalCare per la tua azienda? Si basa anche sulla tecnologia offerta da Kaseya, ti consigliamo di non perderti i nostri aggiornamenti su Twitter, Facebook e LinkedIn per saperne di più!

 

 

Por Fesr Emilia Romagna

Bando Industria 4.0 per le PMI dell’Emilia-Romagna: 440.000€ a fondo perduto per cybersecurity e business continuity

La Camera di Commercio della Romagna ha indetto due incontri molto interessanti per le imprese del territorio: si parlerà di contributi e nuove opportunità legate all’Industria 4.0, e in particolare delle modalità di adesione ai bandi della Regione Emilia Romagna (POR-FESR 2014-2020), destinati a piccole e medie imprese italiane.

Il Piano Nazionale Industria 4.0, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha l’obiettivo di stimolare l’adozione di nuove tecnologie informative e produttive da parte delle imprese italiane, spingendole ad entrare a pieno regime nella quarta rivoluzione industriale che stiamo vivendo. Grazie ai fondi stanziati dalle Regione Emilia Romagna, potrai innovare la tua azienda a costi decisamente contenuti.

I due incontri si terranno:

  • Martedì 18 settembre 2018 alle ore 9:45 a Rimini, presso via Sigismondo,28 – Sala Convegni
  • Giovedì 20 settembre 2018 alle 9:45 a Forlì, presso Corso della Repubblica, 5 – Sala Leonida Bonavita

Ambiti di intervento del bando e dotazione finanziaria

Con una dotazione finanziaria di ben 440.000€ a fondo perduto è assolutamente consigliabile fare domanda di adesione: la data di scadenza per presentare la domanda è fissata al 17 Ottobre 2018. Vediamo di seguito quali ambiti di innovazione tecnologica possono essere coperti con il bando e la distinzione tra le due misure previste dallo stesso:

  • Misura A (€ 150.000,00, ogni voucher avrà un importo di 20000€ più un’eventuale premialità in funzione del Rating di legalità)Progetti indirizzati all’introduzione delle tecnologie che riportiamo di seguito, i cui obiettivi e modalità realizzative siano condivisi da più imprese, presentati secondo quanto esplicitato nella “Scheda 1 – Misura A” di questo PDF pubblicato dalla Camera di Commercio della Romagna;
  • Misura B (€ 290.000,00, ogni voucher avrà un importo di 20000€ più un’eventuale premialità in funzione del Rating di legalità)Domande di contributo relative a servizi di formazione e consulenza, finalizzati all’introduzione delle tecnologie che riportiamo di seguito, presentate da singole imprese, presentate secondo quanto esplicitato nella “Scheda 2 – Misura B” di questo PDF pubblicato dalla Camera di Commercio della Romagna;

Ambiti di innovazione tecnologica e digitale compresi nel bando

L’Elenco 1 degli ambiti include: l’utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e s.m.i. inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

  • soluzioni per la manifattura avanzata;
  • manifattura additiva;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa del e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • Industrial Internet e IoT;
  • cloud;
  • cybersicurezza e business continuity;
  • Big Data e Analytics, Intelligenza Artificiale;
  • Soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”);
  • Software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, ecc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, ecc);

L’Elenco 2 degli ambiti include invece: l’utilizzo di altre tecnologie digitali collegate a quelle previste all’interno dell’Elenco 1, ma limitatamente ai servizi di consulenza e secondo quanto previsto nel “Piano di innovazione digitale dell’impresa” di cui alla “Scheda 1 – Misura A” e “Scheda 2 – Misura B” di questo PDF pubblicato dalla Camera di Commercio della Romagna.

Ad esempio:

  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fatturazione elettronica;
  • sistemi EDI, Electronic Data Interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;

Scegli T-Consulting come partner tecnologico per l’innovazione digitale della tua azienda

Sugli ambiti della cybersecurity e della business continuity, usufruendo dei fondi messi a disposizione dalla Regione, potrai evitare i costi dovuti al fermo azienda con un’investimento davvero contenuto e finanziato. T-Consulting da più di 10 anni fa della sicurezza informatica e della continuità del business la propria bandiera.

Ti sei mai chiesto quanto costa alla tua azienda un fermo di ore, in caso di guasto all’infrastruttura informatica? Oggi la tecnologia permette di far fronte a queste situazioni, con una modalità totalmente automatica che sfrutta tecnologie innovative come il cloud per mantenere sempre operativa la tua azienda, anche in caso di gusti all’infrastruttura informatica. Se sei curioso/a di approfondire l’argomento, scarica il white paper gratuito della nostra soluzione. Altrimenti, puoi contattarci immediatamente per un consulto gratuito!

Giovedì 10 Maggio si terrà l’evento “GDPR: la nuova disciplina europea. Le soluzioni da adottare” a Pesaro

Tutti ne parlano, non tutti sono pronti al suo avvento: si tratta del GDPR. Ne stiamo parlando continuamente, per cercare di sensibilizzare le aziende ad adempiere a questo nuovo regolamento in materia di trattamento dei dati personali, e gli abbiamo dedicato anche un minisito. Pur essendo il regolamento di fatto già in vigore, il 25 Maggio 2018 rappresenta l’ultimo giorno entro il quale le aziende dovranno farsi trovare in regola, per evitare pesanti sanzioni (trovi più informazioni sul nostro minisito dedicato al GDPR).

Nonostante la scadenza sia davvero imminente, molti ancora non sono a conoscenza della nuova normativa e di come adempiere ad essa. Giovedì 18 Maggio, anche il nostro CEO Matteo Cecchini terrà uno speech intitolato “Cybersecurity – Riflessioni e strumenti per raggiungere la compliance GDPR aumentando anche la sicurezza dei propri dati” presso l’Hotel Excelsior di Pesaro, durante l’evento “GDPR: la nuova disciplina europea. Le soluzioni da adottare” organizzato da AIP – Arti, Imprese e Professioni.

Se ancora non ti sono chiari concetti come Data Protection Officer, Data Breach, registro dei trattamenti e informativa sulla privacy, questo è il momento giusto per partecipare. Il tempo stringe! Parleremo anche di due soluzioni importanti anche per l’operatività della tua azienda: un sistema di sicurezza informatica perimetrale per proteggere la tua azienda dagli attacchi informatici (mirati e non) e di un sistema di Business Continuity che permetta alla tua azienda di continuare ad usufruire dell’operatività dell’infrastruttura informatica anche in caso di guasti e/o disastri, come allagamenti o incendi. Se vuoi, puoi già approfondire queste tematiche sul minisito dedicato alla Business Continuity e al Disaster Receovery.

La partecipazione all’evento è totalmente gratuita, è necessaria la sola iscrizione scrivendo a segreteria@artimpreseprofessioni.it o chiamando AIP allo 0721-585833.

Trovi le indicazioni per raggiungere l’Hotel Excelsior qui: https://goo.gl/maps/XzpCBubVy8u

Trainer Watchguard Certificato

T-Consulting diventa Trainer Watchguard Certificato

Fin dagli albori, T-Consulting collabora con Watchguard e utilizza le tecnologie avanzate di sicurezza informatica che essa propone. Durante gli anni, ci siamo continuamente formati e abbiamo consolidato la nostra esperienza sul campo. Come riconoscimento per le nostre competenze sviluppate e per l’esperienza maturata, Watchguard ci ha dato la possibilità di diventare Trainer Watchguard™ Certificati. Abbiamo colto al volo la proposta, e siamo diventati uno dei soli 4 centri in Italia ad avere questa certificazione.

Annunciate le date del corso Watchguard™ Fireware Essentials

“Chi ha tempo non perda tempo”. Ci siamo così immediatamente attivati per proporvi ben 4 sessioni di 3 giorni in diverse date, per andare incontro alle necessità temporali di ogni azienda. Al link sottostante trovi l’agenda e il form per l’iscrizione al corso in oggetto, che è propedeutico all’ottenimento della certificazione Watchguard. I posti sono limitati, effettua subito la pre-registrazione per assicurarti un posto nella sessione che desideri. Attenzione: se volesse partecipare al corso anche un collega all’interno della tua stessa azienda e alla stessa sessione che hai scelto tu, il secondo partecipante avrà uno sconto del 50%!

GDPR Achab

Matteo Cecchini sarà relatore all’evento “GDPR, ultima chiamata” organizzato da Achab

Ormai è noto, il 25 Maggio 2018 sarà la data di scadenza definitiva entro la quale le aziende dovranno regolarizzarsi dal punto di vista del trattamento dei dati personali, poiché inizieranno i controlli da parte delle autorità competenti e le conseguenti sanzioni. T-Consulting sta portando avanti da mesi un’ intensa attività di informazione per consapevolizzare le aziende riguardo ai rischi.

Se ancora non hai preso sul serio la tematica e non ti sei informato a riguardo, puoi scaricare gratuitamente il nostro white paper gratuito, cliccando qui. A Novembre 2017 e a Febbraio 2018 abbiamo inoltre organizzato due eventi sul GDPR e sulla Cybersecurity, due tematiche che vanno a braccetto: la privacy dei dati e il loro corretto trattamento da parte del team aziendale è garantibile solo attraverso policy di sicurezza informatica e sistemi di tracciamento e monitoring avanzati. Se ti va, puoi leggere gli articoli riassuntivi che abbiamo preparato dopo i due eventi per recuperare informazioni utili: qui trovi l’articolo relativo all’evento “GDPR & Cybersecurity per le PMI” di Faenza, mentre qui trovi l’articolo relativo a quello organizzato a Milano.

Partecipa all’evento “GDPR: ultima chiamata!” organizzato da Achab

Le possibilità per informarti sul GDPR e sulle sue applicazioni non finiscono qui: se operi nell’ambito IT o sei un rivenditore, puoi partecipare all’evento organizzato da Achab il 19 Marzo 2018 a Milano, dove interverranno un avvocato e diversi professionisti qualificati del settore IT tra i quali il nostro Matteo Cecchini, che insieme parleranno di GDPR, di Cybersecurity e della loro applicazione concreta e sinergica nelle aziende.

La partecipazione ha un costo di soli 10€ + IVA, puoi registrarti comodamente cliccando qui.

GDPR Milano

Cybersecurity e GDPR a portata di PMI: ecco di cosa abbiamo parlato a Milano

Dopo il successo dell’evento GDPR & Cybersecurity per le PMI che abbiamo organizzato a Faenza lo scorso 24 Novembre 2017, abbiamo deciso di esporre le nostre analisi e soluzioni anche agli imprenditori del territorio lombardo, trattando l’attualissimo tema del GDPR e il suo diretto coinvolgimento con le tematiche della sicurezza informatica. Come sempre, abbiamo voluto dare un riscontro pratico e concreto a chi come te dirige o gestisce una PMI, e non ha tempo da perdere.

L’evento ha avuto luogo lo scorso 15 Febbraio 2018 presso l’Hotel Hilton di Milano, dove insieme a Matteo Cecchini di T-Consulting srl hanno tenuto i loro speech anche:

  • Ivan De Tomasi, Country manager Italia per WatchGuard;
  • Avv. Chiara M. Magalini di DusiLaw Legal&Tax, specializzata in diritto delle nuove tecnologie e nell’applicazione delle normative in materia di trattamento dei dati personali;
  • Paolo Zampori, Key Account Manager di SGbox.

Il “triumvirato” per un’azienda sicura e adempiente alle normative del GDPR

3 sono i punti fondamentali per raggiungere la totale compliancy alla nuova normativa che entrerà in vigore il 25 Maggio 2018:

  1. Consulenza legale: responsabilizzazione del titolare e del responsabile, nomina del DPO, certificazioni e richiesta delle autorizzazioni sono solo alcune delle tematiche che è necessario gestire per raggiungere la compliancy legale al GDPR. Va da sé che sia necessario l’avvalersi di un avvocato competente, preparato su tutte le novità introdotte dal GDPR: potrebbeanche essere necessario rivedere alcuni workflow informativi aziendali così da renderli completamente tracciabili e consentire una precisa e veloce verifica in caso di breach di sicurezza.
  2. Soluzioni tecnologiche avanzate per la sicurezza informatica aziendale: facendo perno sulle forti sanzioni economiche, il GDPR spinge le aziende a dotarsi di sistemi di sicurezza informatica d’avanguardia, affidabili e precisi. Oltre a standard di sicurezza elevati, è necessario che queste soluzioni forniscano la possibilità di tracciare precisamente il movimento dei dati all’interno dell’azienda e loggare eventuali data o security breach, affinché sia possibile una puntuale e tempestiva denuncia alle Autorità competenti. WatchGuard si è mossa in forte anticipo in questo senso, fornendo una soluzione di sicurezza a più livelli perfettamente integrabile con sistemi di tracciamento, monitoring e logging di terze parti, come SGBox.
  3. Un partner tecnologico preparato e aggiornato sulle implementazioni GDPR-compliant: T-Consulting, da sempre focalizzata sulla sicurezza informatica aziendale e sulle aree da essa direttamente dipendenti, si propone come partner tecnico per adeguare o rinnovare l’infrastruttura informatica della tua azienda, e implementare quindi soluzioni tecnologiche GDPR-compliant, parallelamente a quanto necessario dal punto di vista legale e operativo.

I contenuti presentati durante l’evento

Se non sei riuscito/a a partecipare, non preoccuparti. In fondo a questa pagina, lasciandoci semplicemente la ragione sociale della tua azienda e un’email aziendale, potrai richiedere le 4 presentazioni proiettate durante l’evento:

  1. Da nuove minacce nascono nuove soluzioni: Cybersecurity a portata di PMI” di Matteo Cecchini (T-Consulting srl);
  2. Implementare un sistema di sicurezza perimetrale GDPR compliant” di Ivan De Tomasi (Country Manager Italia di WatchGuard);
  3. GDPR e Cybersecurity per le PMI” di Chiara M. Magalini (DusiLaw Legal&Tax);
  4. “SGBox – Company Overview & Offer” di Paolo Zampori (Key Account Manager di SGbox).

Mancano 3 mesi all’entrata in vigore del GDPR

È il lavoro che non inizia mai quello che richiede più tempo per essere terminato. – J.R.R. Tolkien

Per arrivare in regola alla scadenza del 25 Maggio, non c’è più tempo da perdere. Scarica le slide dell’evento, e contattaci subito per fissare il primo audit. A presto!

Scarica subito le presentazioni, gratuitamente

Autorizzo il trattamento dei dati ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003. Vedi l'informativa.

Matteo Cecchini T-Consulting

Tutto esaurito all’evento “GDPR & Cybersecurity per le PMI” tenuto a Faenza il 24 Novembre 2017

T-consulting, attiva da anni sul tema della sicurezza informatica (quando ancora non veniva chiamata cybersecurity), ha organizzato un evento per presentare le modalità di integrazione tra le esigenze di sicurezza delle PMI e la compliance al nuovo Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali dei cittadini dell’Unione Europea in materia di protezione dei dati, che entrerà in vigore il 25 maggio 2018 e andrà ad ampliare molto l’ambito della responsabilità rispetto alla direttiva europea sulla protezione dei dati del 1995.

Per garantire ai partecipanti una visione globale e dettagliata anche in termini legali e assicurativi, al fianco del team di T-Consulting hanno parlato l’Avv. Giulia Casacci, esperta sui temi di privacy e trattamento dei dati personali, e Cesare Burei di Margas Assicurazioni, esperto sul tema del cyber risk da un punto di vista assicurativo.

GDPR: il tempo stringe

Abbiamo dato priorità assoluta all’organizzazione di questo evento informativo, considerando l’entrata in vigore del GDPR davvero vicina. Se non sei riuscito/a a partecipare all’evento, per te abbiamo redatto un documento completo nel quale potrai ottenere tutte le informazioni relative al GDPR e alla relativa compliance: puoi scaricarlo cliccando qui.

Oppure, se preferisci, puoi contattare uno dei nostri esperti compilando il modulo di contatto che trovi qui,  selezionando “Security” come ambito di interesse.

Ogni azione va ponderata e pianificata a modo per risultare efficace: per poterti garantire un intervento di qualità è necessario iniziare immediatamente l’attività necessaria per raggiungere la compliance. Mai come in questo caso, il tempo è tiranno.

Alcune foto dell’evento relativo a GDPR e Cybersecurity

t-consulting sponsor di cdox

T-Consulting partecipa in qualità di sponsor al CdoX 2017 di Cdo Romagna

Compagnia delle Opere è un’associazione nata nel 1986 con l’obiettivo di affiancare gli imprenditori (profit e non profit) e i professionisti in cerca di reciproco sostegno nella propria responsabilità e nell’affrontare le sfide economiche, sociali e culturali sulle quali la vita imprenditoriale si basa, attraverso innovazione e collaborazione.

La divisione Romagna di CDO nasce a gennaio 2014 dall’unione tra CDO Forlì-Cesena e CDO Ravenna e Ferrara: ad oggi ne fanno parte 250 soci, un network di imprenditori che si riuniscono in iniziative e collaborazioni sul territorio. T-Consulting è parte di questi 250 soci e, con l’obiettivo di sostenere l’associazione, quest’anno ha partecipato in qualità di sponsor all’evento annuale organizzato da Cdo Romagna, il CdoX, tenuto al Teatro Verdi di Cesena lo scorso 4 Dicembre 2017.

Cdox

La collaborazione tra le aziende del territorio è un valore fondamentale per T-Consulting: per avere il tempo e le risorse necessarie per innovare, è fondamentale che le aziende possano sostenersi reciprocamente in funzione delle rispettive aree di expertise, ottimizzando così i loro processi lavorativi per poter raggiungere obiettivi più ambiziosi.